diari di un hamburger 224-227

224

 

seduta sulla panchina, ha nascosto il viso sulle ginocchia. ma le spalle continuavano a tremare.

in quel momento mi sono resa conto che stava piangendo per me.

 

225

 

quella ragazza che in realtà ero io.

mi sono guardata un’altra volta le mani. le ho aperte e chiuse un paio di volte: funzionavano ancora.

“che strano” ho pensato.

già, ma strano perché? ho provato a pensarci, ma non mi veniva in mente niente. a parte il fatto naturalmente che stavo scomparendo.

che situazione assurda.

 

226

 

stavo scomparendo, proprio così.

eppure, trascorso lo shock iniziale, per qualche motivo non ho provato paura, non sono stata presa dal panico o dall’agitazione.

“doveva succedere prima o poi. era il mio destino fin dall’inizio.”

assorbita e fatta mia quella semplice verità, ho tirato un lungo sospiro.

già, come avevo fatto a non capirlo prima?

ora era tutto chiaro, potevo affrontare le cose con maggiore lucidità.

eppure c’era qualcosa che non andava.

sì, nonostante fra poco non sarei più esistita c’era qualcosa che dovevo ancora capire. ma cosa?

ho guardato la “mia vera me” singhiozzare in silenzio, e in quel momento ho capito: era la prima volta che qualcuno piangeva per me.

 

237

 

— non devi preoccuparti più, — le ho fatto.

lei ha tirato su col naso. le lacrime avevano bagnato i jeans, creando due pesanti chiazze nere.

mi sono seduta accanto a lei. avevo la tentazione di guardarmi di nuovo le mani, ma ho resistito. comunque, non era più importante.

dopotutto ero venuta al mondo per uno scopo ben preciso.

nata in fretta e furia, in pochi minuti mi era stato dato il compito di proteggerla e renderla amata da tutti.

“che compito ingiusto! non potevi scegliere qualcun altro?”

“dici sul serio? bah, a me sembra impossibile…”

“lascia stare. non ha speranze…”

qualcuno avrebbe potuto pensare cose del genere. ma a me non importava… proprio per niente.

qualunque fosse l’ostacolo, chiunque dovesse affrontare, ovunque fosse la salsa segreta.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s