diari di un hamburger 180-183

180

 

avevo scelto quelle parole.

delle parole che avevo conservato a lungo dentro di me.

ma il ragazzo hamburger sembrava non provare emozioni al riguardo. è addirittura rimasto in silenzio.

— so cosa stai per dire, — gli avevo fatto.

— cosa sto per dire?

— lascia perdere.

…poi com’era andata a finire? già, me n’ero andata, lasciandolo lì.

mentre tornavo in classe le pareti del corridoio diventavano sempre più buie, e il soffitto sempre più basso. mi sentivo gli occhi pesanti, sarei scoppiata in lacrime da un momento all’altro.

perché tutto si stava chiudendo di nuovo attorno a me?

 

181

 

da quel giorno nessuno mi aveva più invitata, e io ero tornata alla routine di prima.

pensare al ragazzo hamburger mi faceva soffrire, così anche “nel mio mondo” avevo smesso di frequentarlo.

ero di nuovo sola.

 

182

 

— è dura, essere soli.

— sì. non c’è cosa più dura al mondo, è questa la verità, — ha annuito il ragazzo hamburger.

— non volevo che succedesse mai più. avevo un problema, lo sapevo. mi sarebbe bastato essere un’altra persona, sul serio. era tutto quello che volevo.

— anche diventare un hamburger?

ho annuito.

anche un hamburger era meglio che essere me.

 

183

 

nel frattempo ci eravamo seduti su una panchina lungo la strada. di fronte a noi un grande parco era illuminato dalle luci di alcuni lampioni.

chissà se era ancora aperto? non c’era nessuna indicazione per capirlo. al tempo stesso però non c’era neanche nessuno, oltre a noi.

— dimmi una cosa, — gli ho fatto dopo un po’. — la salsa segreta esiste? esiste veramente?

il ragazzo hamburger per un po’ è rimasto in silenzio a contemplare le luci della città.

— sì, la salsa segreta esiste veramente, — ha risposto. — proprio così.

 

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s